Moglie Rita da trombare su richiesta del cornutone

1


 

Ho una bella donna di poco meno di quarantanni da far trombare: mia moglie Rita. Potrebbe essere questo in senso di quest’annuncio che state leggendo, ma credo che prima di procedere oltre qualche spiegazione sia d’obbligo.

La nostra vita familiare

Sposati da ormai quasi vent’anni abbiamo esplorato nel passato tutti i percorsi dell’erotismo familiare, un erotismo che nella vita coniugale ci ha dato infinite soddisfazioni. qualche anno fa ho commesso un errore comune a tanti maschi, quello di tradire mia moglie. Da allora quello che era il matrimonio perfetto è diventato, almeno per me, un vero e proprio inferno.

Rita questo il nome di mia moglie non mi ha lasciato, il divorzio nella mia altolocata famiglia non è contemplato, ma da allora è diventata la mia “padrona”. Immediatamente alla scoperta del mio adulterio Rita mi ha cornificato, godeva nel farmi sapere quando si faceva scopare da altri uomini, a me non restava in quei frangenti rimanere in casa e soddisfarmi con qualche film porno e qualche tristissima sega.

Dopo qualche mese avevamo trovato il nostro equilibrio, mi era consentito qualche volta al mese di usufruire del suo corpo ma dovevo comunque sottostare ai suoi tradimenti continui. Ricordo che furono mesi d’inferno, un inferno dal quale non potevo sfuggire.

La vedevo mettersi in tiro una o due volte alla settimana, mi veniva vicino prima di uscire e nell’orecchio mi sussurava: vado a farmi scopare non ti annoiare cornuto. Passarono altri mesi e alla fine lei mi fece una proposta. Sarebbe ritornato tutto come prima ma avrei dovuto promettere due cose. La prima che non l’avrei più tradita, la seconda che sarei stato io stesso a “trovargli” gli uomini che la scopavano, cosa ancor più umiliante lei si sarebbe concessa a loro solo dinanzi a me.

Un nuovo passo nella via dell’umiliazione.

Non avevo tanta scelta, Rita aveva giurato che se non lo avessi fatto avrebbe messo i nostri rapporti in piazza, cosa questa che non solo mi avrebbe fatto perdere la mia famiglia di origine, ma anche i soldi che derivavano dalla gestione delle aziende che ad esse appartenevano e nella quale ricopro l’incarico di dirigente.

Iniziai per questo motivo a cercare gli uomini, uomini alla quale inizialmente non riuscivo a spiegare la situazione nella quale mi ero cacciato. Ricordo ancora con vergogna come sondai alcuni miei amici, ricevendo da essi solamente scherni e risate. Non ho però la possibilità di non trovare un uomo che trombi la mia signora e per questo motivo mi sono deciso a scrivere quest’annuncio.

Cosa cerchiamo

Cerchiamo uomini, possibilmente di bella presenza che possono dinanzi a me soddisfare la mia signora. Non abbiamo problemi ad ospitare nella nostra grande casa, ne tanto meno abbiamo problemi a viaggiare anche fuori provincia.

Vogliamo anzi pretendiamo il massimo della riservatezza. Gli uomini prescelti avranno il compito di scopare la mia signora fino a farla godere, resta inteso che sarà garantito anche la loro soddisfazione corporale.

Per desiderio della mia signora preferiremmo avere a che fare con uomini a cui non dispiaccia anche l’approccio bsx, non è detto che io possa avere il permesso di intervenire nel gioco, ma Rita non esclude di farmi provare anche l’umiliazione di ciucciare un cazzo.

Preferiremmo intrattenerci solo con uomini sposati, la mia donna non vorrebbe infatti innamorarsi di un uomo libero e allo stesso tempo è intrigata da rendere cornuta anche un’altra donna.

Garantiamo la risposta a tutti coloro che risponderanno all’annuncio e in caso positivo saremmo disposti a incontrare già dalla sera stessa. E allora cosa aspetti se ti intriga la situazione mandaci una mail di presentazione e convincimi a donare le grazie della mia signora.

Vuoi conoscere una donna in cerca di sesso senza impegno nella tua zona?

ISCRIVITI GRATIS!

Le risposte a questo annuncio1 commento

  1. albertsulaj00@gmail.come

    Bongiorno sono Alberto o 44 anni sono sposato mi piacerebbe. Mio numero di telefono 3248607207 se avete bisogno di me basta che mi chiamate

Lascia un commento