Mariangela e Raffaele, sesso carnale in famiglia

0


 

Gli incesti possono essere eccitanti se visti dal punto di vista sessuale. A giudicarli tale situazione ci sono sicuramente Mariangela e Raffaele, il loro sesso carnale in famiglia ha fatto davvero scintille, godimento a gogò.

La passione a cui non si sfugge
C’è modo per godere intensamente

Quando un’attrazione è forte, nemmeno il legame di parentela riesce a fermarla, occorre una forza di volontà che a volte entra in contrasto con la troppa voglia di esaudire quella perversione.

Proprio così hanno agito inconsapevoli di ciò che stavano facendo un zio ed una nipote. Parliamo di Mariangela, una ragazza di 19 anni che h sempre trovato affascinante il suo bel zio di 35 anni. Sarà che i non troppi anni di differenza faceva si che fin da piccoli li hanno visti complici ma mai a pensare a cosa sarebbero andati in contro crescendo.

Come capitava a volte, Mariangela andava a stare da suo zio Raffaele che insieme a sua moglie Marisa, affittava un appartamento vicino al mare. Così i mesi estivi la giovane ragazza poteva godersi il relax del mare ed il divertimento che suo zio e sua moglie le procuravano.

D’altronde va detto che Marisa aveva solo 28 anni e quindi c’era modo di rapportarsi con Mariangela. Il trio creato funzionava benissimo così da diversi anni ma un evento è andato a far si che tra zio e nipote la situazione si evolvesse sotto l’aspetto sessuale.

Mentre si godevano la vacanza, Marisa è dovuta rientrare prima per un’emergenza sul lavoro e come era capitato altre volte, aveva lasciato la nipote ed il marito da soli a casa. Una sera mentre cenavano, zio e nipote si prendevano in giro a vicenda ed affrontavano diversi argomenti nelle loro chiacchierate.

Complice un programma in tv, si inizia a parlare di sesso e così è Mariangela a prendere l’iniziativa a fare delle domande a Raffaele. Quest’ultimo con la massima naturalezza risponde e così si finisce a parlare di esperienze sessuali fin quando i due non iniziano a sentirsi eccitati per ciò che si dicevano.

Pochi minuti per scaldare l’ambiente
C’è voglia di trasgredire

La ragazza, per nulla imbarazzata, dichiara che parlare di questi argomenti la eccitava e così suo zio incuriosito le chiede se era solito suo toccarsi quando era in tale situazione. L’atmosfera si stava facendo piccante e Mariangela con un sorriso malizioso confessa di farlo abbastanza spesso e che dopo cena lo avrebbe rifatto.

Raffaele immaginava così la sua nipote che si masturbava e per alcuni attimi si estranea dalla conversazione. La ragazza a quel punto lo guarda e gli dice di finire di immaginarla in quel contesto e che se avrebbe voluto poteva assistere alla scena ma che in cambio voleva vedere anche lei suo zio fare lo stesso.

Raffaele a quel punto sembra bloccato da questa offerta ma Mariangela gli promette che tale gioco sarebbe rimasto confinato ad un gioco di sguardi mentre entrambi agivano su loro stessi. Lasciatosi convincere i due si trasferiscono sul divano stando uno vicino all’altro, separati solo da due diverse poltrone.

Il tutto era anche aiutato dal fatto che essendo piena estate, la ragazza indossava solo un top aderente e senza reggiseno, mentre lo zio era con su solo dei pantaloncini. I due parenti iniziano così a toccarsi e man mano che lo fanno, entrambi iniziano a gemere di piacere, più si guardano e più la voglia aumenta.

Ciò fa si da far velocizzare il ritmo delle mani da entrambi ma ad un certo punto la situazione cambia. Mariangela viene meno al patto ed inizia a toccare il membro dello zio oramai più che duro. Raffaele però tenta di frenarla dicendo di rimanere nei limiti ma quando avverte il tocco della nipote desiste e la lascia fare.

In pochi secondi la ragazza passa dal solo agitare delle mani alla bocca ed a quel punto suo zio si lascia andare del tutto e fa si che sua nipote lo faccia godere. Entrambi si tolgono quei pochi indumenti che ancora indossano e stando nudi uno di fronte all’altro, erano consapevoli a cosa stavano andando in contro.

Da lì pochi secondi infatti Mariangela sale su suo zio ed inizia a cavalcarlo facendo aumentare i gemiti di godimento di entrambi. Il ritmo dell’atto sessuale cresce di misura e così entrambi si avvicinano ad un orgasmo che risulta essere molto più che soddisfacente.

Per alcuni istanti dimenticano il loro grado di parentela ma quando zio e nipote raggiungono l’appagamento sanno che la trasgressione appena realizzata avrà modo di potersi ripetere ancora. Stanchi di quanto appena fatto concludono il tutto con una doccia rinfrescante, ovviamente insieme.

Vuoi conoscere una donna in cerca di sesso senza impegno nella tua zona?

ISCRIVITI GRATIS!

Lascia un commento