Mi piace il sesso in tutte le sue forme e nella mia vita ho avuto modo di sperimentare tantissime situazioni intriganti, non sono sempre stata una “santa”, anzi quando mi è stato possibile ho “goduto” della compagnia di tanti uomini e donne, e sicuramente con il mio corpo ho fatto “godere” tanti amici.

matura-biondaOra che sono un po’ avanti con gli anni non ho perso questa mia voglia di sesso.

Sono quello che gli uomini definiscono con il termine “matura“, 56 anni ben portati, capelli biondi, terza di seno e un culo sodo, grazie a tante ore di palestra, culo che ancora fa girare gli uomini per strada.

Mi piace essere sempre in forma, e faccio di tutto perché la mia età non metta un freno alle mie voglie di avventura. Ultimamente sono attratta da una situazione che ho avuto modo di sperimentare in giovane età: il sesso all’aperto.

Era parecchi anni fa, quando il mio uomo di turno mi propose di andare in un boschetto a fare sesso, ricordo ancora l’eccitazione mista a paura che s’impossessò del mio corpo, sento ancora i brividi solo a pensarci.

Abitavo già a Torino e andammo in periferia, iniziammo a flirtare sulla macchina, e in poco tempo eravamo completamente nudi, fu allora che il mio compagno di giochi mi domando se volevo scendere dalla macchina, ricordo che ebbi un attimo di indecisione, ma subito l’eccitazione prese il sopravvento, mi scopò a pecora con le mani sul cofano, i fari accesi della macchina che illuminavano i nostri corpi, ricordo che l’orgasmo che provai fu uno dei più forti di tutta la mia vita.

Insieme a quell’uomo praticammo spesso “sesso outdoor” ma la fine della nostra relazione, rappresentò anche la fine del godimento all’aperto. Ultimamente ci penso spesso a quella situazione, e ogni volta che il pensiero attraversa la mia mente, la mi “fessura” automaticamente diventa umida.

Cerco per questo un amico cui piace questa particolare forma di trasgressione.

Potremmo organizzare una bella serata, io aspetterei a casa completamente nuda, e quando lui passa a prendermi metterei un soprabito e lo raggiungerei in strada.

Potremmo scegliere un luogo appartato ma non isolato, e li fare tutto ciò che ci passa per la testa, penso all’eccitazione che proverei quando mi inginocchierei in mezzo all’erba per succhiare il mio compagno.

Non so se mi piacerebbe che qualcuno ci osservasse, ma sono sicura che la mia eccitazione sarebbe al massimo livello, un eccitazione già provata e che voglio sicuramente sperimentare nuovamente.